Storia di Spilimbergo

La storia di Spilimbergo, una cittadina ricca di storia e cultura, si estende dall'antichità romana al Rinascimento e oltre. Nell'XI secolo, la città prese il nome dai conti carinziani Spengenberg, segnando l'inizio di una storia profondamente radicata nella regione del Friuli-Venezia Giulia. Anche se il primo riferimento documentato a Spilimbergo risale al 1120, l'area era abitata molto prima, come dimostrato dai resti romani e dal castelliere di Gradisca.

Nel Medioevo, Spilimbergo divenne un importante centro commerciale e di transito, circondata da mura per accogliere una popolazione in crescita, che includeva diverse comunità come lombardi, toscani e ebrei. Il 4 ottobre 1284 segnò l'inizio della costruzione del Duomo, un magnifico esempio di architettura romanico-gotica. Altri edifici significativi di questo periodo includono il Palazzo del Daziario, la Casa del Capitano e la Loggia.



Il Rinascimento vide la città raggiungere il suo apice culturale, con la presenza di artisti illustri che lasciarono un'eredità artistica inestimabile. Personalità come Irene di Spilimbergo, un'artista di talento e allieva di Tiziano, contribuirono a questa ricca tradizione artistica. La città divenne anche un centro di apprendimento, con accademie che insegnavano lingue classiche e moderne.

Nel XVII secolo, Spilimbergo si evolse ulteriormente, con l'emergere di famiglie borghesi influenti che lasciarono un'impronta duratura sul tessuto sociale e culturale della città. Questo periodo vide anche la città passare sotto il dominio della Serenissima, che influenzò la sua storia con alti e bassi.

Vista panoramica del centro storico di Spilimbergo, con le sue strade lastricate e architetture medievali, in una giornata soleggiata. Rievocazione storica 'La Macia' a Spilimbergo, con partecipanti in costumi d'epoca che sfilano per le strade cittadine.
Con il trattato di Campoformido del 1797, Spilimbergo passò all'Austria, e in questo periodo tumultuoso emersero fermenti liberali significativi. L'annessione della regione al Regno d'Italia avvenne nel 1866. Un momento storico per la città fu la fondazione della Scuola di Mosaico nel 1922, che ha contribuito a diffondere la fama di Spilimbergo in tutto il mondo.

Il terremoto del 1976 fu un periodo di grande prova per la città, che subì gravi danni. Tuttavia, la resilienza e lo spirito di comunità del popolo friulano permisero una rapida e notevole rinascita. Per il suo impegno nella ricostruzione, la città fu insignita della medaglia d'oro al merito civile.

Cosa fare e vedere a Spilimbergo?

Visitare Spilimbergo offre un'esperienza ricca e variegata, in un contesto caratterizzato da una sorprendente varietà di attrazioni. Nel cuore di questo borgo medievale, si possono esplorare numerosi luoghi di interesse:

Centro Storico: Passeggiare nel centro storico di Spilimbergo è come fare un salto nel passato. Le vie e le piazze raccontano storie di epoche passate, tra cui spiccano il Corso Roma, la Casa Dipinta e il Palazzo di Sopra.

Duomo di Spilimbergo: Situato in Piazza Duomo, il Duomo di Santa Maria Maggiore è un punto focale della città. Accanto si trova il Palazzo del Daziaro e la Loggia della Macia, un importante sito storico.

AVVENTURATI NELLA NATURA: RAFTING E CANYONING TI ASPETTANO!

Unisciti a migliaia di avventurieri che hanno trasformato il loro tempo libero in ricordi indimenticabili. Esperienze uniche per ogni età e livello, nel cuore della Val d'Arzino. Pronto per l'avventura?

SCOPRI LE ATTIVITÀ
Castello di Spilimbergo: Il castello, ricostruito nel XVI secolo, è un esempio affascinante dell'architettura medievale, situato a nord della città. Vicino al castello si trova anche la Chiesetta dell'Ancona.

Scuola Mosaicisti del Friuli: Questa scuola, fondata nel 1922, è rinomata a livello internazionale per l'insegnamento delle tecniche musive romane, bizantine e moderne. È un luogo imperdibile per chi apprezza l'arte e la creatività.

Queste informazioni offrono solo un assaggio di ciò che Spilimbergo ha da offrire. La città, con i suoi abitanti vivaci e orgogliosi, rappresenta una tappa imperdibile nel Friuli Venezia Giulia per chi cerca un'esperienza autentica e ricca di storia.

Castello di Spilimbergo

Il Castello di Spilimbergo offre una straordinaria fusione di stili architettonici, dalla maestosità romanica alla finezza gotica, culminando nell'eleganza del Rinascimento veneto. Fondato dalla famiglia di origine tedesca Spengenberg, divenuta nota come i Conti di Spilimbergo, il castello ha visto nei secoli numerosi scontri armati, incendi e devastazioni. Nonostante ciò, ha conservato sontuosi edifici, come il Palazzo Dipinto del Quattrocento, adornato da affreschi attribuiti ad Andrea Bellunello e trifore gotiche e rinascimentali. Vanta inoltre fregi di Giovanni da Udine e affreschi del Pordenone.

Il Castello di Spilimbergo e il Palazzo Dipinto, mostrando la facciata affrescata e la struttura fortificata in pietra. Facciata di uno dei palazzi storici di Spilimbergo, caratterizzato da dettagli architettonici rinascimentali e finestre ad arco.
Ospitando illustri personaggi come l'imperatore Carlo V, il castello si distingue per la sua corte interna, con edifici signorili disposti ad anello attorno all'ampia corte centrale, testimoniando la sua storica importanza.

Oggi il castello è parzialmente di proprietà privata e comunale, e sebbene non sia interamente visitabile, rimangono due torri e tratti delle mura del borgo fortificato, invitando i visitatori a esplorare la sua storica grandezza. Per informazioni sulle visite e le attività, come l'evocativa Rievocazione Storica della Macia in agosto, visitate il sito della Pro Loco Spilimbergo.

Scuola Mosaicisti del Friuli

La Scuola Mosaicisti di Spilimbergo rappresenta un capitolo fondamentale nella storia del mosaico italiano. Nelle terre di Spilimbergo, i fiumi Meduna e Cellina, con i loro ghiaieti, hanno offerto per secoli un'abbondanza di materiali lapidei, fondamentali per l'arte del mosaico. Sin dal Rinascimento, questa risorsa naturale ha permesso ai mosaicisti friulani di affermarsi, soprattutto a Venezia, dove la loro arte si è fusa con quella della Serenissima. La necessità di preservare e trasmettere quest'arte millenaria ha portato alla fondazione della Scuola Mosaicisti del Friuli nel 1922, inizialmente con sede a Sequals.



Oggi, la Scuola Mosaicisti del Friuli è riconosciuta a livello internazionale per la sua eccellenza nella formazione e nella promozione dell'arte musiva. Gli studenti, provenienti da tutto il mondo, imparano a combinare tradizione e innovazione, esplorando tecniche musive che spaziano dallo stile romano al bizantino, fino a quelle contemporanee. La scuola, oltre a promuovere la ricerca e l'utilizzo di tecnologie all'avanguardia, si distingue per le collaborazioni con artisti e designer di fama mondiale, contribuendo a importanti progetti internazionali.

Visitare la Scuola di Mosaico a Spilimbergo è un'esperienza unica e arricchente: ogni anno oltre 30.000 visitatori da tutto il mondo si recano in questa prestigiosa istituzione. La visita offre l'opportunità di esplorare una galleria ricca di opere straordinarie, che attraversano la storia del mosaico, dalle sue origini fino alle espressioni moderne. Oltre alle esposizioni, sono visitabili anche le aule e i laboratori, dove si può respirare l'atmosfera del lavoro musivo.

La Scuola accoglie i visitatori singoli dal lunedì al venerdì, con orari di visita che vanno dalle 8:00 alle 11:30 e dalle 13:00 alle 15:30, mentre le visite guidate sono disponibili il sabato, la domenica e nei giorni festivi, previa prenotazione tramite l'Ufficio Turistico di Spilimbergo. Il costo di ingresso è di € 2,00 a persona e, per garantirsi la migliore esperienza, è consigliabile prenotare la visita in anticipo contattando la Scuola Mosaicisti del Friuli.

Gruppo di visitatori durante una visita guidata alla Scuola di Mosaico di Spilimbergo, osservando attentamente un'opera musiva in esposizione. Interni della Scuola Mosaicisti del Friuli, mostrando studenti al lavoro sui loro progetti di mosaico in un ambiente luminoso e ispiratore.

Dove mangiare a Spilimbergo?

Spilimbergo, con la sua vibrante scena culinaria, offre una varietà di ristoranti che soddisfano tutti i gusti. Tra questi, spiccano alcuni locali molto apprezzati sia dai residenti che dai turisti.

Osteria Al Bachero: Questa storica osteria è rinomata per il suo baccalà e le trippe, piatti che richiamano i sapori tradizionali della regione. Gli gnocchi al burro e ricotta affumicata sono un altro punto forte del menù. L'atmosfera dell'osteria è accogliente e tradizionale, con un servizio professionale e attento.



Pizzeria La Perla: La pizza è elogiata per la sua bontà, con una varietà di gusti e impasti, tra cui quello al carbone vegetale. Oltre alla pizza, il ristorante serve anche primi di pesce e piatti tipici friulani. L'ambiente è un po' datato ma accogliente.

Trattoria Tre Corone: Il locale è noto per il suo ambiente raffinato ma accogliente. La trattoria offre un'ottima selezione di vini e piatti della tradizione locale, tra cui il prosciutto San Daniele, il frico con polenta e piatti a base di baccalà.

Trattoria Pizzeria Da Pasquale: Questa trattoria è conosciuta per la sua offerta di piatti di pesce e pizza. Il fritto misto di pesce è famoso per qualità e freschezza. La pizza è disponibile in un'ampia varietà di gusti. Un ambiente accogliente e il personale cortese, rendono l'atmosfera rilassata e piacevole.

Enoteca Ristorante La Torre: Situato nel contesto storico del castello di Spilimbergo, offre un'esperienza culinaria che unisce tradizione e modernità. Da provare in particolare il prosciutto di San Daniele e i piatti di carne. La selezione di vini è notevole così come l'abbinamento con i piatti.

Albergo Ristorante Consul: Apprezzato per la sua cucina casalinga, offre una varietà di piatti tipici con un buon rapporto qualità-prezzo e porzioni abbondanti. Il menù varia giornalmente, offrendo una scelta ampia e adatta a varie esigenze.

Dove dormire a Spilimbergo?

Albergo Stella D'Oro: Situato vicino al centro storico di Spilimbergo, è un albergo semplice e pulito. Le stanze, sebbene datate nell'arredamento, sono mantenute in buone condizioni. La colazione offerta è di tipo italiano. I gestori sono gentili e disponibili. Buon rapporto qualità-prezzo.

Albergo Ristorante Da Afro: Raccomandato per chi cerca un alloggio confortevole, pulito e ben situato a Spilimbergo, con un buon servizio clienti e un'atmosfera accogliente.

Grand Hotel President: Una valida scelta per chi cerca una sistemazione tranquilla, vicino al centro di Spilimbergo, con una buona accoglienza e servizi adeguati. Arredi un po' datati e qualche aspetto migliorabile, ma la presenza di una piscina è un punto di forza.

Eventi a Spilimbergo

Spilimbergo ospita una serie di eventi che arricchiscono il calendario culturale e sociale della città:

Rievocazione Storica della Macia: Questo evento si svolge in agosto e fa parte dell'Agosto Spilimberghese, un periodo che unisce diverse attività come mostre, concerti, teatro, sport e mercatini. La Rievocazione Storica della Macia è un salto nel tempo al XVI secolo, durante il periodo dei signori Roberto e Adriano di Spilimbergo. La città si trasforma in un palcoscenico vivente con botteghe artigiane, locande, nobili, mendicanti e artisti di strada, creando un'atmosfera medievale autentica. Il pilastro del Palazzo La Loggia in Piazza Duomo mostra la Macia, un'antica unità di misura usata per le stoffe.

Le Giornate della Luce: Questo festival celebra la fotografia cinematografica con proiezioni, incontri, masterclass, mostre e presentazioni. Coinvolge studenti di cinema da prestigiose scuole e attira registi, attori e direttori della fotografia. Le location storiche e le proposte enogastronomiche locali aggiungono un fascino unico a questo evento.

AVVENTURATI NELLA NATURA: RAFTING E CANYONING TI ASPETTANO!

Unisciti a migliaia di avventurieri che hanno trasformato il loro tempo libero in ricordi indimenticabili. Esperienze uniche per ogni età e livello, nel cuore della Val d'Arzino. Pronto per l'avventura?

SCOPRI LE ATTIVITÀ
Spilimbergo Fotografia: Ogni anno, tra luglio e settembre, il Palazzo Tadea ospita una mostra fotografica di alto livello organizzata dal CRAF. Questo evento trae ispirazione dal Gruppo friulano per una Nuova Fotografia degli anni '50, promuovendo la fotografia come forma d'arte e documentazione.

D’Erbe di Natura e Benessere: Un evento primaverile che celebra la natura e il benessere con stand, mercatini, laboratori e convegni. Il centro storico di Spilimbergo si anima con prodotti biologici, piante officinali, artigianato creativo e specialità enogastronomiche locali. Viene offerto anche un programma di attività come yoga, meditazioni, biodanza e tecniche di respiro.

Natale a Spilimbergo: Il periodo natalizio a Spilimbergo è ricco di eventi per famiglie, amanti della musica e dell'arte. Include la Marcia dei Babbo Natale, concerti, mostre d'arte contemporanea e il trenino di Babbo Natale, oltre a opportunità per lo shopping natalizio.

Questi eventi offrono un'immersione nella storia, cultura, arte e tradizioni di Spilimbergo, rendendo la città una destinazione affascinante durante tutto l'anno.

Come arrivare a Spilimbergo?

Prendere l'autostrada A4-E70 in direzione Palmanova, seguita dalla A23-E55, uscire a Udine Sud e proseguire sulla strada statale S464 in direzione Spilimbergo. È consigliabile utilizzare Google Maps per pianificare il percorso più adeguato.

SCOPRI ALTRI LUOGHI MERAVIGLIOSI ...

Lago di Cornino

Lago di Cornino

Un lago di 10 000 anni fa dal colore turchese, tempio sacro dei Grifoni.

MAGGIORI INFORMAZIONI
Pozze Smeraldine

Pozze Smeraldine

Piscine naturali di un incredibile colore smeraldo. Un tesoro nel cuore del Friuli!

MAGGIORI INFORMAZIONI
Lago di Cavazzo

Lago di Cavazzo

Il lago più grande del Friuli: ideale per gli amanti della natura e dell'outdoor.

MAGGIORI INFORMAZIONI