Qual è l'origine del Lago di Cornino?

Il Lago di Cornino si trova a Forgaria nel Friuli, in provincia di Udine, ed è nel cuore di una riserva naturale che si estende per 487 ettari, ricca di vegetazione e di specie animali.

Il Lago di Cornino si è formato circa 10000 di anni fa durante il ritiro dei ghiacci. Nel corso degli anni, poi, numerose frane hanno regalato al territorio la morfologia che vediamo oggi. Una di queste frane ha dato vita ad un alto cordone esterno con una zona di depressione, molto bassa rispetto al fiume Tagliamento, definito il "re dei fiumi alpini". In questa depressione si riversano le acque della falda freatica della Piana di Osoppo.



Vista dall'alto del Lago di Cornino a Forgaria nel Friuli Le acque del Lago di Cornino all'interno della Riserva Naturale
Si tratta di uno specchio d’acqua poco più grande di 140 metri di lunghezza con una profondità 8 metri. Non ha né emissari né immissari eppure resta un luogo da visitare per la particolarità delle sue acque. Una serie di sorgenti provenienti dal fenomeno carsico delle falde, infatti, diluiscono l’acqua proveniente dal Tagliamento. Questo fa sì che, pur non essendo direttamente collegata ai corsi dei fiumi, la circolazione dell’acque del lago resti viva, tanto da donargli un aspetto limpido e cristallino, un vero e proprio bacino paradisiaco all’interno della riserva naturale. Un altro aspetto che rende particolarmente interessante questo piccolo lago è la temperatura delle sue acque che resta sempre costante e oscilla tra i 9 e gli 11 gradi.

La vita faunistica all’interno del lago, invece, è molto scarsa in quanto si tratta di un lago oligotrofico, cioè povero di sostanze nutritive proprio per le sue naturali caratteristiche. Di rilievo resta però la presenza del Gambero di Fiume.
AVVENTURATI NELLA NATURA: RAFTING E CANYONING TI ASPETTANO!

Unisciti a migliaia di avventurieri che hanno trasformato il loro tempo libero in ricordi indimenticabili. Esperienze uniche per ogni età e livello, nel cuore della Val d'Arzino. Pronto per l'avventura?

SCOPRI LE ATTIVITÀ

Cosa fare e vedere al Lago di Cornino?

Molto interessante per i ragazzi e le famiglie che decidono di fare una gita al Lago di Cornino è la scoperta del grifone: uno dei più grandi e maestosi avvoltoi europei, che dispone di un'apertura alare che raggiunge quasi i 3 metri e un peso che oscilla tra gli 8 e i 10 kg. In un certo senso il grifone è diventato il protagonista della riserva naturale ed attira quotidianamente i visitatori. Dagli anni Ottanta, infatti, è nato il "Progetto di conservazione del Grifone", che ha dato vita qui ad una colonia nidificante. È una specie che, purtroppo, in quasi tutta Italia si è estinta ma, in questa cornice, è invece riuscita a ripopolarsi conservando la specie. Un uccello molto affascinante perché nel tempo è stato protagonista di racconti e leggende mitologici.

Situato nel cuore pulsante della Riserva Naturale Regionale del Lago di Cornino, il Centro Visite è un gioiello incastonato in questa affascinante enclave naturale. Il Centro Visite accoglie gratuitamente i visitatori con un'eccezionale varietà di attrazioni, tra cui voliere che ospitano rapaci incapaci, per il momento, di vivere liberamente in natura. Inoltre, offre un museo a tema incentrato sul "Progetto Grifone", un'area dedicata all'alimentazione dei residenti alati della riserva e un capanno per il birdwatching. Il Centro Visite è disponibile per l'accoglienza di gruppi formati da 8 a 30 persone, offrendo la possibilità di prenotare guide esperte che arricchiranno la vostra esperienza.

Un grifone al Lago di Cornino Centro Visite del Lago di Cornino, Progetto Grifoni

Passeggiata del Lago di Cornino

Il sentiero del Lago di Cornino è una meravigliosa camminata adatta a tutti, di circa 50 minuti (soste escluse) e una lunghezza di 2,5 km. La nostra avventura inizia nel parcheggio del paese di Cornino, da cui in pochi passi raggiungeremo l'ingresso del Centro Visite.

Scegliamo la strada a destra del Centro Visite, lungo un muro di sostegno e ci troveremo di fronte un'area ricca di tavoli e panchine nascoste sotto l'ombra di un boschetto di carpini, ornielli, e roverelle. Questo è il luogo perfetto per una sosta rilassante immersi nella natura.

Superata l'area, un ponticello di legno ci guida verso una collinetta. Da qui, una breve camminata ci porterà all'osservatorio per godere di una vista panoramica straordinaria sul Tagliamento e sul territorio circostante.

Panorama del Lago di Cornino e della sua foresta Parte del sentiero e della passeggiata del Lago di Cornino
Ritornando indietro lungo lo stesso sentiero, una scala in metallo ci condurrà verso un bivio. Prendiamo la strada sulla sinistra e continuiamo la nostra camminata scendendo fino alla conca del lago, ammirando le sue sponde sul lato a monte.

La purezza delle acque del Lago di Cornino ci consente di osservare le tonalità smeraldine, create dalle alghe che vi abitano. Le pareti rocciose che si ergono sopra il lago ospitano una vegetazione tipicamente mediterranea, composta da scotano, terebinto e leccio. I depositi di frana offrono un'ulteriore spettacolo con la loro abbondanza di fossili di Ellipsactiniae.

Una volta raggiunta la strada provinciale SP22, attraversiamo per inoltrarci in un sentierino che conduce alla riva del fiume Tagliamento. Continuiamo la camminata lungo una strada sterrata, immersi in boschetti di noccioli e cornioli, un paesaggio che si alterna con vecchie aree di coltivazione foraggiera. Dopo un breve tratto a fianco di una roggia, un ponticello ci riporterà al punto di partenza, concludendo la nostra avventura nella meravigliosa cornice del Lago di Cornino.

Come arrivare al Lago di Cornino e dove parcheggiare?

Partendo da Majano, dovrai girare a destra per prendere la SR463. Continua lungo questa strada, poi devia a sinistra sulla SP84, seguendo le indicazioni per Cornino. Per quanto riguarda il parcheggio, hai diverse opzioni a tua disposizione. Potrai parcheggiare senza costi nei posti auto vicino alla piattaforma panoramica, sebbene questi posti siano limitati. In alternativa, potrai facilmente trovare parcheggio nei dintorni del Centro visite o all'interno del paese stesso.

AVVENTURATI NELLA NATURA: RAFTING E CANYONING TI ASPETTANO!

Unisciti a migliaia di avventurieri che hanno trasformato il loro tempo libero in ricordi indimenticabili. Esperienze uniche per ogni età e livello, nel cuore della Val d'Arzino. Pronto per l'avventura?

SCOPRI LE ATTIVITÀ

SCOPRI ALTRI LUOGHI MERAVIGLIOSI ...

Pozzis

Pozzis

Un piccolo borgo arroccato sulle prealpi carniche, luogo di storie, miti e leggende.

MAGGIORI INFORMAZIONI
Palcoda e Tamar

Palcoda e Tamar

Un viaggio nel nempo nei borghi abbandonati della Val Tramontina.

MAGGIORI INFORMAZIONI