Storia e origini

Il birrificio La Birra di Meni è stato fondato da Domenico Francescon, noto come "Meni". Artigiano edile, Domenico ha iniziato a sperimentare la produzione di birra negli anni ottanta, ispirato da un libro trovato per caso. All'epoca, le materie prime erano difficili da reperire, così ha iniziato a maltare l’orzo e a raccogliere il luppolo selvatico con l’aiuto della moglie Ornella, utilizzando il lievito per pane e dolci. Dopo alcuni fallimenti iniziali e grazie alla possibilità di ottenere prodotti specifici per la produzione della birra, Domenico ha raggiunto le prime soddisfazioni.

L'evoluzione del birrificio

Inizialmente, l’attrezzatura del birrificio era composta da qualche pentola e un fornello. Con l’aiuto di amici, che hanno contribuito a migliorare il processo di produzione, Domenico ha costruito una caldaia con motore elettrico per la miscelazione del malto. Ha anche seguito un corso tecnico-gestionale presso l'università di Udine, acquisendo conoscenze più approfondite. La costruzione di una piccola cella frigorifera ha permesso di controllare la fermentazione, migliorando ulteriormente la qualità della birra. Nel 2008, insieme ai figli Romano e Giovanni, Domenico ha costruito il fabbricato che oggi ospita il birrificio.

La produzione artigianale

La Birra di Meni è una birra artigianale, naturale, doppio malto, non pastorizzata, rifermentata in bottiglia e senza aggiunta di conservanti o anidride carbonica. Le birre prodotte spaziano tra diversi stili, ispirandosi principalmente a Germania, Gran Bretagna, Belgio e Stati Uniti, ma utilizzano anche ingredienti locali come fiori di sambuco, miele e frutta. La produzione annuale media è di 450 ettolitri.

Birre rappresentative

La birra più rappresentativa del birrificio è la “Siriviela”, una bock da 7,4% di alcol, prodotta con puro malto d’orzo e una piccola quantità di malto di frumento. È molto profumata e ha un sapore amaro, apprezzata dagli amanti della birra autentica. Un’altra birra popolare è la “Durgnês”, una lager da 5,2% di alcol, dal colore chiaro e profumo di luppolo fresco. Ha ricevuto riconoscimenti in diversi concorsi, tra cui una medaglia d’argento al “Beer Challenge 2010” di Londra.

Tra le altre birre degne di nota, c’è la “Pirinat”, una birra scura molto corposa con 6,6% di alcol, profumo di tostato e sentori di caffè e liquirizia. Questa birra ha vinto vari premi, inclusa una medaglia d’oro per la migliore etichetta al “Beer Challenge 2010”.

Birre stagionali

Il birrificio offre anche birre stagionali, come la “Caldan” aromatizzata con fiori di sambuco, la “Candeot” prodotta con zucca, e la “Pitruc” con caldarroste. Queste birre riflettono l’innovazione e la creatività del birrificio nel combinare sapori tradizionali e ingredienti locali.

Contatti

SCOPRI ALTRE AZIENDE MERAVIGLIOSE ...

Bertin Doriana

Bertin Doriana

Autenticità friulana: il Cinghialato, dall'allevamento alla tavola.

MAGGIORI INFORMAZIONI